Visualizza articoli per tag: Etero

Un treno, è una delle prime notti d' autunno, il corridoio deserto e tu sei che aspetti impaziente che il treno arrivi a destinazione.

Etichettato sotto

Andrea aveva passato molto tempo davanti al computer leggendo le pagine del suo blog. Si era reso conto fin da subito che aveva di fronte una donna fuori dal comune: aveva volato con le sue parole.

Etichettato sotto

Quel giorno mi ero svegliata strana, una pulsazione che partiva dal basso mi rendeva inquieta. Il sangue mi bolliva, mi sentivo in calore.

Etichettato sotto

Con te è sempre difficile. Non ti resisto mai. Non ti voglio resistere. Tu, mi tocchi come forse farebbe Dio in persona. Spalanchi l’immenso.

Etichettato sotto

La voce dell'altoparlante gracchia. Un suono di cui l'uomo al binario comprende solo tronchi spezzoni di parole. Binario. Delle undici e quaranta. Nove.

Etichettato sotto

Monica indossò la sua vestaglia rossa: velluto su pelle morbida e dolce. Si mise a sedere sul bordo del letto, accavallò le gambe. Si accese una sigaretta.

Etichettato sotto

"Nelle tue preghiere, ninfa, siano ricordati tutti i miei peccati". Lui non ha alcuna fiducia nell'efficacia delle preghiere, ma non lo dà a vedere. Le si avvicina guardandola.

Etichettato sotto

Notte fonda, sto guidando da un po’ e decido di fermarmi in autogrill. Entro stancamente in questo non luogo.

Etichettato sotto

Il perché di quel lavoro così alienante se lo chiedeva quasi ogni giorno; la risposta era semplice per quanto insoddisfacente: era l’unico che aveva trovato.

Etichettato sotto

All’improvviso mi ritrovo in una casa che non conosco. M’incammino lungo i corridoi e oltrepasso moltissime porte, provo ad aprirne qualcuna ma sono tutte chiuse.

Etichettato sotto

Ricerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere le nostre promozioni e le ultime news.

Lascia un messaggio veloce!